AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

L'Italia nella Grande Guerra 1915-18

In occasione del 100° anniversario della Prima guerra mondiale, alla Biblioteca Universitaria di Genova si terrà la mostra L’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA I luoghi, gli eventi, i protagonisti, la memoria, che sarà aperta al pubblico da giovedì 15 gennaio alla metà di aprile 2015.

La Biblioteca Universitaria di Genova, sull’onda del successo ottenuto con la precedente edizione, che ha visto la partecipazione di una trentina di istituti scolastici delle medie inferiori e superiori, per un totale di circa 60 classi e 1.800 studenti, intende realizzare un nuovo percorso espositivo dedicato alla Grande Guerra, con particolare riferimento, dato che si svolgerà nel 2015, in occasione del centesimo anniversario dell’entrata dell’Italia nel conflitto, al ruolo svolto dal nostro paese in questo gigantesco evento, che ha rappresentato una svolta epocale nella storia dell’umanità e ha segnato la fine di un secolo, l’Ottocento, che aveva visto dispiegare il più prodigioso sviluppo scientifico e tecnologico mai verificatosi.
La città di Genova ha svolto un ruolo cruciale nell’orientare l’opinione pubblica nazionale in senso favorevole alla guerra (si ricordano, ad esempio, i numerosi periodici interventisti, ma anche gli altrettanto numerosi periodici pacifisti) e nel massimizzare lo sforzo bellico italiano a favore della vittoria finale non solo attraverso la produzione industriale, ma anche come principale porto di arrivi di rifornimenti, truppe, armamenti, risorse energetiche, ecc. Inoltre, all’inizio del Novecento, la città è stata uno dei principali punti di riferimento politici, economici e culturali a livello nazionale, dando vita a una serie di iniziative editoriali che trovano pieno e abbondante riscontro nelle collezioni della Biblioteca, specie nel campo dei quotidiani e dei periodici.

Pubblicazioni storiche (libri e periodici) appartenenti alle collezioni della Biblioteca Universitaria di Genova, provenienti soprattutto dalla soppressa Biblioteca del Distretto Militare e da altri fondi moderni.
Fotografie storiche appartenenti alle collezioni della Biblioteca e della Fondazione Ansaldo, con la quale si intende proseguire la collaborazione già proficuamente iniziata nel 2014. Oggetti e cimeli provenienti da collezioni pubbliche e private, in particolare la Fondazione Novaro di Genova e il Museo Civico Andrea Tubino di Masone , in modo da costruire anche un percorso “tridimensionale” accanto agli altri tre, prettamente “bidimensionali”.
Documenti, immagini e testimonianze storiche provenienti da famiglie di soldati italiani impegnati e/o caduti sui vari fronti di guerra, con particolare riferimento ad alcune personalità di spicco che ebbero successivamente un ruolo di primo piano nella società.
All’interno delle quattro sezioni, e particolarmente in quella fotografica, che conterrà una serie di immagini inedite di forte impatto emotivo, verranno toccati i seguenti temi: protagonisti politico-militari, campi di battaglia e linee di difesa, identità dei soldati, ruolo delle donne, percorsi di guerra e trasformazioni del paesaggio, tecnologia bellica e comunicazioni.

Le scuole possono inviare le loro adesioni agli incontri mattutini ai seguenti recapiti:
bu-ge@beniculturali.it / tel. 010.2546436 010.2546464
bu-ge.organizzazione@beniculturali.it / tel. 0102546440

Saranno organizzati eventi collaterali alla mostra a cura dell’Ufficio Attività Culturali.
Per informazioni generali sulle manifestazioni espositive e collaterali Ufficio stampa:
Carla Artelli Tel. 010.2546453 – 3288160495
email: carlartelli@gmail.com
Documento inserito il: 10/02/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy