AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

Conferenza: 'Storie di strada a Casalecchio. La Via Canale'

Nella conferenza di Alberto Cavalieri, le storie più interessanti della Cirenaica di Casalecchio.

Le vicende tra la fine del XIX secolo e il secondo dopoguerra di una strada piccola ma importante per la sua posizione, accanto al Canale di Reno che fornendo l'energia a tanti opifici ha reso per secoli Bologna "capitale della seta", saranno ripercorse dallo storico Alberto Cavalieri nella conferenza "Storie di strada a Casalecchio. La Via Canale", che si svolgerà mercoledì 13 maggio alle ore 15.00 presso il Centro Sociale "2 Agosto 1980" che proprio in Via Canale, nella parte più vicina al fiume Reno, ha la propria sede.
La Via Canale si snoda nella zona Cirenaica di Casalecchio, che come a Bologna prese il nome dalla conquista della Libia nel corso della guerra italo-turca del 1911-12 e che sorge dirimpetto alla corrispondente zona Tripoli, al di là dal fiume Reno. Tra i ricordi più interessanti di un passato su cui Cavalieri "scoprirà il velo del tempo", la "Ca' dla Scaletta", struttura del Consorzio lungo il Canale funzionalmente importantissima per il regolare scorrere dell'acqua; Villa Ghillini, costruita dall'omonima famiglia sul sito che ospitava un castello medioevale, in posizione dominante sul canale, con la caratteristica fontana chiamata "La Bamboza" per l'analogia con la forma dei manichini; lo stabilimento dei fratelli irlandesi Robb, che negli anni '20 del XX secolo costruirono tra Via Cerioli ed il Canale di Reno la loro fabbrica di macchinari per canapifici; la fondamentale funzione del Macello Comunale in via Andrea Costa, distrutto dai bombardamenti del 1944-45, e alcuni tra i tanti "personaggi" che hanno popolato la zona Cirenaica nei primi decenni del Novecento.
La conferenza fa parte di un percorso che l'Istituzione Casalecchio delle Culture ha denominato "Storie di Casa", che ha come obiettivo la valorizzazione culturale della storia e della memoria locale di Casalecchio di Reno. Al termine dell'incontro, sarà possibile acquistare le gustose crescentine preparate dai volontari del Centro Sociale.

Alberto Cavalieri, nato a Bologna nel 1947, vive da sempre a Casalecchio di Reno, che è al centro delle sue attività di ricostruzione storiografica. Ex funzionario del Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno, è membro dell’Istituto di Studi Storici Postali di Prato e dell’Associazione per lo Studio della Storia Postale di Padova. Tra le sue pubblicazioni, Quel lontano aprile. Casalecchio di Reno 1943-1945 (2010) e La strada ferrata a Casalecchio di Reno (2012).

Ingresso libero A cura della Biblioteca C. Pavese, in collaborazione con il Centro Sociale "2 Agosto 1980"
Per informazioni:
Tel. 051.598300
E-mail biblioteca@comune.casalecchio.bo.it

Documento inserito il: 11/05/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy