AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

Dal 1870 ad oggi: la Società Solferino e San Martino [ di ]

Lo scorso 28 giugno lungo le vie di Solferino e nel complesso monumentale di San Martino, migliaia di spettatori hanno assistito alla Rievocazione della storica battaglia del 24 giugno 1859, riportata in vita dalla Società Solferino e San Martino.
“La Rievocazione storica della Battaglia del 24 giugno 1859, organizzata da molti anni dalla Società Solferino e San Martino” ricorda il Presidente della Società Solferino e San Martino, dottor Fausto Fondrieschi, “porta avanti uno dei principali obiettivi per il quale, 145 anni fa la stessa Società Solferino e San Martino venne fondata. Ricordare i caduti della battaglia del 24 giugno 1859 e mantenere viva la memoria del Risorgimento.”
La Società Solferino e San Martino, nelle persone del Presidente dott. Fausto Fondrieschi e del conservatore dott. Bruno Borghi, conta centinaia di soci ed ha in gestione tre musei, oltre al complesso monumentale di San Martino (di cui fanno parte la Torre che fu costruita tra il 1880 e il 1893, il Museo di San Martino e la Cappella Ossario), si prende cura del Museo si Solferino con il vicino Ossario, e della Rocca di Solferino. “La Società venne fondata dal Conte Luigi Torelli nel 1870 a Milano, nella forma di ente morale e da allora si occupa della conservazione del patrimonio museale e della diffusione della conoscenza degli ideali e degli eventi bellici legati alla Battaglia di Solferino e San Martino, un momento fondamentale nella storia del Risorgimento italiano.
Lo spirito di solidarietà e di umanità che animò quel periodo, rappresenta un’eredità preziosa da trasmettere anche alle generazioni piùgiovani, attraverso eventi come questo e altre numerose iniziative storico-culturali promosse”.
Oltre al grande impegno organizzativo della Società Solferino e San Martino, ci sono state tantissime associazioni e volontari che hanno contribuito: “Ci tenevo a ringraziare tutte le associazioni e i volontari” afferma il Conservatore dott. Bruno Borghi “che insieme alla Società Solferino e San Martino hanno reso possibile la buona riuscita della Rievocazione.
E tutti coloro che quest’anno, numerosissimi, hanno partecipato alla Rievocazione e alle iniziative di Commemorazione del 156° Anniversario della Battaglia. Arrivederci al prossimo anno.”
Documento inserito il: 01/07/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy