AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx

Un'altra patacca pseudomussoliniana [ di Lauro Grassi ]

L'esistenza di un "diario del 1942" attribuito a Mussolini era nota almeno dal 2010 (si veda qui) - e lo era pure alla rivista "Storia in rete", diretta da Fabio Andriola (si veda qui). Se ne conosceva anche il proprietario, anzi i proprietari: Ettore Lucini e Dedo Tanzi, due "dongologi"di lungo corso, abitanti a Lugano (si veda qui).
Basta però una rapida occhiata alle poche pagine del suddetto "manufatto" (ora riprodotte nel fascicolo di giugno di "Storia in rete") per attribuirlo allo stesso falsario che "creò" i cinque diari similmussoliniani del 1935-1939 acquisiti otto anni fa da Marcello Dell''Utri e poi pubblicati (salvo quello del 1938) dalla casa editrice Bompiani.
In queste pagine del cosiddetto "diario del 1942" si ravvisano, infatti, alcune particolarità "stilistiche" che compaiono già - per esempio - in quello del 1939, ossia e (senza accento) per è, e soprattutto eccezzionale (con due z)!
Ettore Lucini e Dedo Tanzi ritengono che il diario da loro posseduto sia assolutamente autentico. Ma ciò non deve stupire: secondo loro, sono state scritte dal Duce anche le agende acquisite dallo sprovveduto Dell''Utri...

Milano-Genova, 27 giugno 2015

Lauro Grassi

(ricercatore presso l''Università degli Studi di Milano)


Poscritto - La trascrizione dell''annotazione del 29 aprile 1942 che compare, oggi, a pag. 30 del "Giornale" sallustiano contiene due errori: Frech Oberhahm (invece di Puch Oberhalm) e Kleuheim (invece di Klessheim).
  • TAG: fascismo, mussolini, falsi diari, seconda guerra mondiale

Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy