AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Storia Contemporanea > La Resistenza

Storia della 55a Brigata Fratelli Rosselli

La 55° Brg. F.lli Rosselli nasce ufficialmente il 2 settembre del '44, come si deduce dall'ordine del giorno n.1 del 05/09/44 del CNL, CVL, Raggr. Divisioni d'Assalto Garibaldine Lombarde:
Il 2 settembre '44, in Biandino, casa Pio X, alla presenza di "Fabio", delegato del Comando Regionale Lombardo del CVL e Comandante delle Brigate d'Assalto Garibaldine per la Lombardia, i Comandi e i Delegati plenipotenziari delle formazioni patriottiche operanti nel territorio della provincia di Como e di Sondrio e nel nord-ovest della Bergamasca, resisi conto della necessità di unificare la direzione della guerra di Liberazione Nazionale nelle loro zone operative, superando il vecchio concetto della suddivisione territoriale delle forze, non senza aver raccolto i frutti e le esperienze, hanno deciso di costituire un Comando Raggruppamento Divisioni d'Assalto Garibaldine Lombarde comprendenti le seguenti unità:

1°) 40^ Brigata d'Assalto Garibaldina "G. Matteotti"
2°) 52^ Brigata d'Assalto Garibaldina "L. Clerici"
3°) 86^ Brigata d'Assalto Garibaldina "G. Issel"
4°) 55^ Brigata d'Assalto Garibaldina "Fratelli Rosselli"
5°) Brigata d'Assalto Garibaldina "Bormio" (costituita e da inquadrare)
6°) Formazione Patriottica "Cacciatori delle Grigne" (idem)

Le 6 Brigate Garibaldine sopra elencate sono state raggruppate in 2 Divisioni Garibaldine:
1^ Divisione: Com. "Diego" - Com. Pol. "Primo" comprendente:
40^ Brigata "G. Matteotti"
52^ Brigata "Bormio"

2^ Divisione: Com. "Al" - Com. Pol. "Giosuè" comprendente:
86^ Brigata "G. Issel"
55^ Brigata "Fratelli Rosselli"

Il Comando Raggruppamento Divisioni d'Assalto Garibaldine Lombarde è stato così costituito:
Comandante: "Lario" (Col. Morandi)
V. Comandante: "Neri" (Canali)
Comm.Pol.: "Ario" (M. Abbiezzi)
V. Comm. Pol. : "Rossi" (Gafaggi)
Capo di S.M.: "Pietro" (Col. Pini)
V. Capo di S.M.: "Odo" (U. Guzzi)

Tale Raggruppamento ha giurisdizione su tutta la provincia di Como, sulla Valle di Chiavenna, sulla Val Masino, sulla Valtellina fino a Tirano, sulla Val Gerola, sulla Val Tartano e sulla zona nord-ovest della Bergamasca. Le Divisioni d'Assalto Garibaldine lombarde sono in origine due e tali resteranno sino alle giornate insurrezionali. (Tesi di Laurea - Marisa Castagna). La 55° Rosselli agirà nel territorio che va dai piani di Artavaggio (Lecco-Valsassina) fino al Monte Legnone e coprirà la parte della bassa Valtellina dalla Valgerola fino a Colico. In seguito ad un grosso rastrellamento iniziato il 10 ottobre del '44, la Divisione si frantumerà fino a sconfinare in Svizzera dal passo della Teggiola in val Codera il giorno 1 dicembre del '44. Risorgerà dalle ceneri nella primavera del '45 grazie ai gruppi che si era lasciata alle spalle.


Questo brano di storia è stato estratto dal sito http://www.55rosselli.it/ , per gentile concessione della redazione del sito stesso.

Nell'immagine, i Fratelli Carlo e Nello Rosselli, assassinati a Bagnoles-de-l'Orne, in Francia, il 9 giugno 1937, in onore dei quali la 55a Brigata prese il nome.
Documento inserito il: 07/01/2015
  • TAG: brigata fratelli rosselli, resistenza, partigiani, liberazione, guerra civile, azioni militari, divisioni garibaldine
  • http://www.55rosselli.it/

Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy