AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Storia Contemporanea > La Resistenza

Dongo, 28 aprile 1945, qualche precisazione [ di Pierangelo Pavesi ]

Le fotografie pubblicate su “La Provincia” di Como e su “IL GIORNALE” nel mese di marzo e ritrovate negli archivi della Procura di Como, sono di estremo interesse storico perché permettono di identificare con certezza i gerarchi fascisti allineati sul lungolago di Dongo, pochi istanti prima della loro fucilazione, avvenuta alle ore 17.47 del 28 aprile 1945. Gli attimi prima della fucilazione e la fucilazione furono filmati da Luca Schenini, commerciante di legnami, fotografo dilettante e appassionato di cinematografia, con una cinepresa Baby. Il filmato fu sequestrato da Walter Audisio, il “Colonnello Valerio”, venuto da Milano con il compito specifico di sopprimere Mussolini e vendicare i partigiani fucilati in Piazzale Loreto il 10 agosto 1944.
La fotografia n.1 mostra il gruppo dei gerarchi, scortato dai partigiani di Valerio, che si avvia verso il lungolago di Dongo.

"leggi tutto l'articolo".
Documento inserito il: 29/12/2014
  • TAG: dongo, 28 aprile 1945, fucilazione gerarchi, resistenza, liberazione, guerra civile, repubblica sociale italiana

Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy