AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Storia Antica > L'Italia Preromana

I Bruzi o Bretti

I Bruzi o Bretti erano un popolo a connotazione nomade di stirpe indoeuropea e di lingua osca, piuttosto rudi e bellicosi, che facevano della pastorizia la loro principale attività. Gli insediamenti stabili non raggiungevano mai le dimensioni e l’organizzazione di una città. Si trattava nella maggior parte dei casi di piccoli nuclei che si susseguivano in maniera regolare e a breve distanza tra loro, intervallati da un centro fortificato chiamato Oppidum. Quest’ultimo era il luogo dove si tenevano le riunioni e dove si prendevano le decisioni per la sicurezza e lo sviluppo dela comunità. Nell’Oppidum vivevano gli appartenenti alla classe dominante: guerrieri, magistrati e molto probabilmente anche i sacerdoti. All’interno della cinta muraria era situata anche la necropoli; le tombe del tipo a camera, custodivano al loro interno il corredo funebre che variava in base alla classe di appartenenza del defunto. Oltre a vasellame di tipo greco, nelle sepolture maschili prevalevano le armi, mentre in quelle femminili i monili in oro o bronzo. Tra la metà del IV e la metà del III secolo a.C. attaccarono conquistandole diverse fiorenti città della Magna Grecia tra le quali spiccavano per importanza Terina, Hipponion e Sibarys, sottraendo loro territorio e risorse. Le guerre combattute prima a fianco di Pirro re dell’Epiro e poi come alleati di Annibale durante le guerre puniche contro Roma, segnarono la fine della potenza dei Bruzi e la loro scomparsa come popolo autonomo organizzato. Quasi tutto il loro territorio, compresa la loro città più: importante, Cosentia, entrarono a far parte dell’Ager Romano.


Nell'immagine, fronte di un'antica moneta coniata dai Bruzi
Documento inserito il: 20/12/2014
  • TAG: popoli italici, italia preromana, i bruzi o bretti,

Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy