AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Storia Antica > L'Italia Preromana

Gli Etruschi

Tra gli antichi popoli che abitavano l’Italia prima della dominazione romana, gli Etruschi furono senza dubbio i più evoluti. Essi abitavano la regione centro-occidentale della penisola denominata Etruria, che si estendeva dall’Appennino tosco-emiliano a nord e la foce del fiume Tevere a sud. Sull’origine degli Etruschi non si hanno notizie precise; l’unica certezza è che non appartenevano nè al gruppo di popolazioni indoeuropee e neppure al ceppo semitico. Secondo la maggior parte degli studiosi questo popolo avrebbe avuto origine dalla fusione di antichi popoli italici con genti provenienti dal Mediterraneo orientale. Per risolvere il dilemma dell’origine degli Etruschi sarebbe sufficiente riuscire a comprendere la loro lingua che purtroppo, fino ad oggi, risulta ancora incomprensibile. L’alfabeto, simile a quello greco, consente una facile lettura dei loro scritti, ma le parole sono incomprensibili. L’unico modo per decifrarle sarebbe il ritrovamento di un testo scritto in più lingue che consentirebbe, così come è avvenuto con la stele di Rosetta per i geroglifici egizi, di comprenderne il significato. Questo popolo si stanziò nell’attuale Toscana in epoca molto antica; gli Etruschi fondarono infatti le prime città intorno al X secolo a.C.. Nei secoli VII e VI a.C. estesero il loro dominio alla pianura padana, all’isola d’Elba, alle coste orientali della Corsica e alle coste della Campania. Intorno al 600 a.C. furono anche i padroni della città di Roma, che era stata fondata circa un secolo prima. Questa estensione non durò molto poichè già nel VI secolo a.C. i Romani cacciarono dalla loro città il re etrusco Tarquinio il Superbo, mentre nel V secolo a.C. i Sanniti li allontanarono dalla Campania ed i Cartaginesi tolsero loro la Corsica. Infine nel IV secolo a.C. un’invasione gallica li costrinse ad abbandonare la pianura padana. Questi avvenimenti segnarono l’inizio della decadenza etrusca, della quale approfittò Roma per conquistare la regione e dare così inizio alla propria espansione.
Documento inserito il: 27/12/2014
  • TAG: gli etruschi, popoli preromani,

Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy