AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Recensioni Librarie

Egidio Grego e la stazione idrovolanti di Grado

Nel 2003, in occasione delle iniziative tese a ricordare i cento anni del primo volo dei fratelli Wright, l’avv. Giovanni Vio chiese alla nostra Associazione di organizzare in quel di Grado una Mostra fotografica che illustrasse e documentasse la vita di Egidio Grego. Vio fin dall'infanzia ha abitato in piazza Carpaccio nei pressi di una piccola via intitolata a Grego, del quale però ignorava la storia, venuta a sua conoscenza negli ultimi anni.

Grazie al materiale raccolto dal socio Giorgio Storni fu possibile organizzare una Mostra e pubblicare il libro “Egidio Grego e la stazione idrovolanti di Grado” che porto' alla luce uno spaccato di Storia sconosciuta ai più.

L’esposizione fu onorata dalla presenza del nipote dell'aviatore, Mino Grego.

Nella ricorrenza della nostra entrata in guerra, l'Associazione 4° Stormo di Gorizia ha ritenuto opportuno riproporre la pubblicazione, riveduta e arricchita da altra documentazione anche fotografica, quale contributo alla “Stazione di Grado” e dei nostri piloti ed osservatori che operarono da essa con sacrificio e coraggio. Una prima parte è stata dedicata ad un'ampia e documentata storia dell'aviazione della Regia Marina italiana nel corso del 1° comflitto mondiale, alla quale si aggiunge la storia di Egidio Grego.

Egidio Grego nasce a Orsera il 23 gennaio 1894, borgata di antiche origini, che fece parte della Repubblica di Venezia e nel 1797 entrò nell’impero austro-ungarico, limpero Austro-ungarico entra in guerra nel luglio 1914 ed Egidio Grego, ormai ventenne, viene chiamato alle armi nell'esercito austriaco,e frequenta la Scuola Allievi Ufficiali a Gorizia, dove trova il cugino Ernesto Gramaticopulo.
Ben presto molti degli allievi, in particolare quelli provenienti dall'Istria, trovano modo di valicare il vicino confine e passare in Italia: anche Grego insieme al Gramaticopulo è dello stesso avviso, e una notte del dicembre 1914 riescono a raggiungere l'Italia dopo aver attraversato a nuoto l'Aussa, corso d'acqua che delimitava a quel tempo il confine fra l'Italia e l'Austria. In Italia iniizialmente si arruola volontario nell'Esercito e partecipa attivamente al conflitto, ma il richiamo per l'aviazione, presente in molti giovani, è irresistibile e la Marina lo accoglie come "osservatore d'aeroplano" nella Squadriglia di stanza a Grado che svolge intensa attività in alto Adriatico. La disfatta di Caporetto costringe la Squadriglia ad uno spostamento a Venezia, dove opera un'altra Stazione idrovolanti. In mancanza di piloti o per le cattive condizioni atmosferiche non tutti i velivoli sono in grado di decollare da Grado, ma Grego anche se gli viene ordinato di raggiungere Venezia via terra preferisce portarsi in volo con l'FBA pilotandolo fino all'isola delle Vignole sede delal Stazione di Venezia. Non si hanno notizie più precise ma pare che proprio per la sua impresa viene "promosso" pilota e partecipa a molte missioni per difendere dalle incursioni austriache i nostri soldati che stanno costruendo ponti di barche sul Piave. Nel corso di una di queste, verrà abbattutto dall'asso della caccia austriaca Franz Greser e precipiterà in fianne nei pressi dell'attuale città di Iesolo.
Gli saranno tributate solenni onoranze funebri anche dopo la traslazione definitiva della salma dal Cimitero di Venezia a quello della sua città natale Orsera.
Oltre una sessantina fra foto, alcune inedite altre fornite da Musei e dagli uffici Storici dell'Aeronautica Militare e della Marina Militare, arricchiscono la pubblicazione che si presenta rinnovata e con una più accurata veste tipografica.

Titolo: Egidio Grego e la stazione idrovolanti di Grado
Autore: Giorgio Storni
Editore Associazione Culturale 4° Stormo Gorizia
Formato cm.17x24
pagine 56
Foto (61) B/N
2a ediz. riv.

Per informazioni e per richiedere il libro, potete contattare l'Associazione Culturale 4° Stormo di Gorizia all'indirizzo e-mail mail1@asso4stormo.it Documento inserito il: 09/04/2015
  • TAG: egidio grego, stazione idrovolanti, idrovolanti grado, quarto stormo gorizia, associazione culturale
  • http://www.asso4stormo.it

Articoli correlati a Recensioni Librarie


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy