AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Recensioni Librarie

E' in libreria 'Droni nel cielo' di Robert Robinson [ di ]

Autore: Robert Robinson
Titolo: Droni nel cielo
Editore: Youcanprint
Collana: Youcanprint Self-Publishing
Anno edizione: 2017
Pagine: 284 p., brossura
Prezzo: 18,90 Euro
EAN: 9788892649118


La storia dei droni, a differenza di quanto siamo portati a pensare, parte da lontano, precisamente dalla guerra del 1849 tra l’Impero Austriaco e la Repubblica di Venezia. Fu proprio durante questa guerra che vennero usati per la prima volta dei mezzi aerei per bombardare la città di Venezia posta sotto assedio, ovviamente con la tecnologia disponibile al tempo. I droni avevano quindi la forma di palloni aerostatici trasportati dal vento con appeso un ordigno collegato a micce a tempo.
Dopo questi primi timidi tentativi di bombardamento, l’idea di utilizzare un mezzo aereo per attacco o sorveglianza venne ripresa durante la Prima guerra mondiale anche se i progetti sviluppati arrivarono troppo tardi per essere utilizzati durante il conflitto. Dobbiamo aspettare lo scoppio della Seconda guerra mondiale per vedere l’utilizzo dei droni non solo come piccoli aerei da ricognizione (per altro utilizzati in pochi esemplari, in special modo da parte della Luftwaffe) o bersagli per l’artiglieria, ma soprattutto come letali armi antiaeree sviluppate per colpire le “Fortezze Volanti” statunitensi che, soprattutto negli ultimi mesi del conflitto, scorrazzavano quasi indisturbate sopra i territori del Terzo Reich.
La strada per lo sviluppo e l’utilizzo dei droni era ormai tracciata.
Durante il lungo periodo caratterizzato dalla cosiddetta “Guerra Fredda” vennero sviluppati e realizzati numerosi progetti per utilizzare i droni o meglio gli APR (aeromobili a pilotaggio remoto), per scopi ricognitivi o, armati con testata esplosiva, come bombe di precisione.
Oggi l’uso dei droni per scopi bellici (ricognizione, attacco, sorveglianza ecc.) è oramai assodato e quasi irrinunciabile. Negli ultimi anni però, con l’avanzare della tecnologia e con la miniaturizzazione degli apparati, possiamo acquistare ed utilizzare i droni anche per scopi civili. Filmati, ispezioni, fotografia aerea, archeologia, agricoltura, sono alcune delle applicazioni e i campi di utilizzo dei droni civili.
In un futuro ormai prossimo vedremo i droni trasportare piccoli pacchi ordinati solo poche ore prima via internet oppure utilizzati come taxi aereo senza pilota, comandati dall’intelligenza artificiale, come nei migliori film di fantascienza.
Nel saggio viene descritta la storia dei droni, dagli albori ai giorni nostri, che da macchina da guerra stanno ora trovando una nuova dimensione nella vita quotidiana di tutti noi.


L'Autore
Robert Robison
, milanese di nascita, si presenta ai lettori sotto parziale “copertura”.
Al suo vero nome “Roberto” ha preferito accostare lo pseudonimo “Robison”.
Diplomato geometra, lavora fin da subito presso una affermata impresa di costruzioni ricoprendo, nell’arco della sua attività lavorativa, diversi incarichi in qualità di tecnico.
Appassionato di aviazione per approfondire e soddisfare la sua passione ha conseguito, quasi prima di ottenere la patente di guida, il brevetto di pilota civile e, in seguito, l’attestato di istruttore di volo ultraleggero. Attività che prosegue ancora oggi. Da sempre interessato a tutto ciò che vola, dall’aquilone al Jumbo Jet, ora si cimenta con la scrittura in campo aeronautico. “Droni nel Cielo” è la seconda pubblicazione dell’autore dopo il saggio “Piloti Dimenticati”.

Dello stesso Autore:
PILOTI DIMENTICATI – Le storie degli aviatori sconosciuti delle guerre dimenticate
Documento inserito il: 15/06/2017

Articoli correlati a Recensioni Librarie


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy