AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Recensioni Librarie

Novità editoriale 21 Editore: 'I sette miti della conquista spagnola' [ di ]

Breve saggio sulla conquista spagnola dell’America meridionale (XV – XVII secolo), sintetico, chiaro, caratterizzato da una prosa non accademica e divulgativa è adattissimo ad un pubblico colto. L’Autore analizza da un punto di vista inedito un argomento sul quale in passato si è a lungo dibattuto.

Argomento
L’autore, professore di storia coloniale dell’America latina all’università di Pennsylvania, sfata con argomenti convincenti alcuni luoghi comuni relativi al primo periodo della colonizzazione spagnola dell’America latina.
Egli individua 7 errati convincimenti, divenuti veri e propri miti storici, nati da una analisi superficiale dell’epopea dei conquistadores e li confuta abilmente ponendo altrettanti quesiti ai quali fornisce risposte innovative.
1) I conquistadores furono realmente uomini di eccezionali capacità che usarono metodi di colonizzazione innovativi?
2) Furono veramente tutti soltanto soldati spagnoli, fedeli al loro sovrano a comporre le schiere dei conquistadores, o vi erano con loro altri europei?
3) Fu solo un piccolo gruppo di soldati bianchi a eettuare militarmente la conquista, o furono aiutati dalle popolazioni locali?
4) Gli indigeni furono davvero rapidamente e completamente sottomessi?
5) C’era tra i colonizzatori e gli indios sudamericani una perfetta comprensione e possibilità di comunicare?
6) Gli indigeni si rassegnarono ad accettare quasi subito la dominazione spagnola, cessando di esistere come etnia indipendente e concludendo una sorta di patto reciprocamente vantaggioso con i conquistatori?
7) La conquista fu determinata da una netta superiorità tecnologica degli spagnoli o vi furono altre cause?
Rispondendo a queste domande Restall sfata 7 miti della conquista spagnola così diusi da essere entrati nella vulgata popolare, costantemente ripresi dai media, dai politici e dagli operatori culturali più superficiali. Ed è proprio attraverso una nuova analisi di quel delicato periodo storico che si può guardare con occhi nuovi al rapporto storicamente esistente tra indios e colonizzatori europei non senza conseguenze sulle gerarchie culturali che ancora oggi esistono in quei Paesi e che di questi 7 miti si sono giovati per trovare una giustificazione culturale al dominio dei colonizzatori europei sugli indios sudamericani.

Matthew Restall
Antropologo, storico, è professore di storia dell’America latina e della colonizzazione dell’America latina alla università di Pennsylvania.

Autore: Matthew Restall
Titolo: I sette miti della conquista spagnola
Collana: Controstoria
Formato 13x20
Pagine 256 senza illustrazioni
Prezzo € 16,00
ISBN 9788899470111
Distribuzione: Messaggerie
Promozione: NFC
Documento inserito il: 15/11/2016

Articoli correlati a Recensioni Librarie


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy