AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Storia Contemporanea > Nel Mondo

La guerra rivoluzionaria secondo Edgardo Beltrametti e Enrico De Boccard [ di Giuseppe Gagliano ]

Come noto Edgardo Beltrametti e Enrico De Boccard (entrambi giornalisti e scrittori di politica e polemologia) ebbero modo di formulare le loro riflessioni sulla guerra rivoluzionaria presso l'Istituto Alberto Pollio di Studi storici e militari nel maggio 1965 le riflessioni dei due autori costituirono per il nostro paese un contributo significativo in ambito strategico poiché sottolinearono la fondamentale importanza della guerra rivoluzionaria nel contesto della guerra fredda durante gli anni sessanta. In primo luogo,dal punto di vista storico gli autori dimostrarono da un lato una profonda conoscenza della genesi della guerra rivoluzionaria -che fu teorizzata nel contesto del marxismo-leninismo da Mao-Tse-tung- e dall'altro lato una analoga consapevolezza della sua rielaborazione in ambito francese da parte di Larechoy e Trinquier. In secondo luogo,emerge con chiarezza,la necessità da parte degli autori di demarcare la guerra rivoluzionaria da quella convenzionale e nucleare ponendo l'enfasi sull' urgenza di modificare, da parte dello Stato Maggiore italiano, le proprie dottrine strategiche inadatte a fronteggiare la guerra rivoluzionaria posta in essere dai paesi comunisti.


Per leggere per intero il documento cliccate sul link a fondo scheda
Documento inserito il: 31/12/2014

Articoli correlati a Nel Mondo


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy