AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

14 dicembre 2014. Il Trentennale della Sism

La SISM ha trent’anni. Venne infatti fondata il 14 dicembre 1984 in Roma con atto a rogito del Notaio Claudio Cerini di Roma [Rep. N. 46928/9583, registrato il 27 dicembre 1984], da parte di Raimondo Luraghi, Mariano Gabriele, Alberto Santoni, Ernesto Pellegrini, Virgilio Ilari, Michele Nones, Giuseppe Conti, Antonio Pelliccia e Giuseppe Mayer (le spese ci costarono 100.000 lire a testa).
Quel giorno Roma era eccezionalmente ammantata di neve; i mezzi non funzionavano e dovemmo raggiungere piazza del Popolo a piedi, anche con qualche scivolata sul ghiaccio e ammaccatura da cui, se avessimo avuto senno, avremmo dovuto presagire in che razza di Via Crucis ci stavamo mettendo. L’idea originaria, di Luraghi, era di costituire una sezione specializzata della Società degli Storici Italiani: questa fu la ragione per cui ci chiamammo “Società di Storia Militare” e non “associazione”. A furia di insistere, alla fine fummo pure benignamente “riconosciuti” dall’Olimpo, ma ovviamente a libare il nettare non si ricordarono mai di chiamarci. Noi però ci svezzammo da soli e, come Dio volle, cominciammo a gattonare e a muovere i primi cigolanti passettini.
Nel primo triennio d’infanzia ci limitammo a raccogliere altre adesioni (tra cui quelle di Luigi Goglia, Antonello F. M. Biagini, Alberto M. Arpino, Fortunato Minniti, Lucio Ceva, Massimo Mazzetti, Antonio Di Vittorio, Filippo Stefani, Ezio Ferrante), a costituire un direttivo provvisorio (Luraghi presidente, Nones segretario generale, Ilari tesoriere, Biagini, Di Vittorio e Mazzetti membri) e a partecipare alle iniziative del Centro interuniversitario di studi e ricerche storico-militari creato da Giorgio Rochat, Piero Del Negro, Filippo Frassati e Giuseppe Caforio e oggi presieduto da Nicola Labanca (in seguito tutti divenuti pure nostri Soci: Frassati purtroppo scomparso).
La prima Assemblea dei Soci, con la prima elezione statutaria del direttivo e del presidente si svolse infatti presso la Luiss il 5 dicembre 1987, in concomitanza con il nostro primo esordio pubblico [un Seminario sull’insegnamento della storia militare, con “buffet c/o mensa LUISS e colazione c/o Circolo Ufficiali SME Caserma Pio IX”, che si svolse il 4 sotto la presidenza di Ungari, De Felice, Boscolo, Luraghi e Jacchia e al quale parteciparono con relazioni Conti, Bovio, Ferrante, Licheri, Del Negro, D’Ambrosio, Jean, D’Amoja, De Robertis, Del Vecchio e Biagini].
La quota annuale fu stabilita in lire 20.000, ma a quell’epoca non avevamo ancora nemmeno un conto corrente e il povero Michele doveva spedire per posta lettere intimidatorie ai Soci morosi (praticamente tutti, tranne lui). In seguito …. Ma questa è un’altra storia e per raccontarla attendiamo il riordino del nostro Archivio che verrà effettuato, a titolo gratuito, da personale altamente competente.

di Virgilio Ilari


Si ringrazia il Prof. Virgilio Ilari, membro fondatore della Società Italiana di Storia Militare.
Documento inserito il: 17/12/2014
  • TAG: virgilio ilari, società italiana di storia militare, storia militare,

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy