AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

“Bullettino postale”, completata una digitalizzazione

Praticamente tutti gli elenchi ministeriali, pubblicati tra il 1861 ed il 1918, riguardanti gli uffici postali sono ora on-line. A libera disposizione di chiunque sia interessato per le sue ricerche

Prato (8 giugno 2015) - Sono stati necessari appena quattro mesi per maturare l’idea, raccogliere i fondi volti a finanziarla e poi concretizzarla. Oltrepassando ogni più rosea aspettativa. Ed ora parte del progetto di digitalizzazione del “Bullettino postale” è stato completato: sul sito dell’Istituto di studi storici postali onlus (questa la pagina precisa:
www.issp.po.it/fonti/uffici.htm) sono presenti tutti gli elenchi ministeriali riguardanti gli uffici postali italiani tra il 1861 ed il 1918, con istituzioni, soppressioni nonché variazioni di denominazione, classificazione o attribuzioni.
Per ora mancano soltanto il 1864 ed il 1865 perché, come si sapeva, erano assenti dal materiale acquistato: si cercherà di ottenerli per altre strade.

“Inizialmente -ammette il direttore dell’Issp, Andrea Giuntini- quando lo specialista Roberto Monticini ci sottopose il progetto, pensavamo di impiegare molto più tempo. Poi, una serie di combinazioni, fra cui la digitalizzazione professionale da parte del consocio Franco Laurenti, ci ha permesso di accorciare, e di molto, i tempi di lavoro. Ora chiunque, senza dover presentare alcuna richiesta e senza costi, può scaricare autonomamente la documentazione che serve alle proprie ricerche, evitando lunghe e magari costose indagini nelle biblioteche specializzate”.
I file pdf sono stati ricavati da fotocopie risalenti a parecchi anni fa impiegando documenti originali, il che spiega la qualità non sempre perfetta. I volontari dell’Issp, in particolare Michele Caso, Giorgio Chianetta e Bruno Crevato-Selvaggi, hanno cercato di “pulire” i testi; per questo spesso è possibile effettuare anche la ricerca con parole chiave: un supporto in più rispetto a quando si pensava di ottenere semplici immagini da leggere riga per riga...
Documento inserito il: 08/06/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy