AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

Comitato Pro chiesa di Plave - nuovo ciclo di lavori di restauro

Archiviato definitivamente il 2014 che ha visto numerosi importanti interventi di consolidamento e messa in sicurezza della Chiesetta di Plave, che sono potuti avvenire grazie ai fondi raccolti con la ristampa di del memoriale di Mario Muccini "Ed ora, andiamo! Il romanzo di uno scalcinato" attualmente esaurito, ha avuto luogo una prima cerimonia di consegna del manufatto nel dicembre del 2014 che, grazie al nostro intervento e alle offerte di tutti i contribuenti, è stata inserita all'interno di un percorso storico della Grande Guerra che dalla quota 383 (Priznica) arriva fino al Monte Santo (Skalnica).

Presumibilmente il giorno 22 marzo ci sarà una nuova giornata di lavori. Oltre al riposizionamento dell'impalcatura, provvederemo alla riparazione delle canalette di scolo laterali e alla demolizione degli intonaci instabili, come perdisposto da un tecnico della sovrintendenza ai beni culturali della Slovenia. In collaborazione con l'architetto Branko Zbačnik che sovrintende ogni intervento, potremo inoltre preparare il perimetro che in futuro andrà chiuso con una recinzione.

Nel frattempo il proprietario del terreno, Marjan Vuga, dopo aver ottenuto le autorizzazioni del caso ha abbattuto una grande quantità di alberi ai lati della chiesetta. Dall'intrico di rovi è emersa una grande cisterna d'acqua, sicuramente costruita dai soldati, che potrebbe celare delle iscrizioni. Gli alberi e la vegetazione infestante è stata abbattuta per poter creare un sentiero che permetterà l'accesso oltre che dalla strada superiore, anche lateralmente, senza che nessuno debba più passare per il campo di Marjan rovinandolo (cosa al quale lui tiene molto).

Stiamo inoltre cercando un artigiano del legno in grado di farci una copia identica del S. Luigi (H 110 cm) che si trovava all'interno della chiesetta, chi ne conoscesse qualcuno è pregato di contattarci.

Ricordo che il comitato "Pro chiesa di Plave", grazie all'autorizzazione da parte della famiglia Personeni di Bergamo, per continuare a finanziare i lavori ha pubblicato un nuovo memoriale che si intitola: "La guerra vista da un idiota" del notaio Giuseppe Personeni.Il libro sarà come sempre offerto in omaggio a chi contribuirà con almeno 15,00 euro ai lavori della chiesetta.
Si tratta di un libro che venne stampato nel 1922 ma subito sottoposto a provvedimento di sequestro per il contenuto che non corrispondeva all'immagine che si voleva dare del soldato e della condotta della guerra in generale, un vero e proprio documento di denuncia su verità a lungo taciute e che solo ora, a cent'anni di distanza dei fatti, vengono riconosciute come tali.
La nuova edizione, particolarmente curata nella parte grafica da Paolo Seno, è arricchita da numerose fotografie, molte delle quali inedite e in buona parte provenienti dall'Archivio del Prof. Francesco Quaglio, oltre che da alcune mappe.

Chi desiderasse ricevere il libro ed è impossibilitato a partecipare ai nostri incontri, è pregato di scrivere al seguente indirizzo: prochiesadiplave@tiscali.it
Per tutti gli altri ricordo che il libro sarà disponibile ai nostri incontri di lavoro, alle escursioni e nel corso delle presentazioni da noi organizzate.
Siamo disponibili per eventuali presentazioni del libro e del progetto.

Per cercare di rendere l'idea dei lavori svolti nel corso del 2014, visionate il video segnalato a fondo articolo.

Sperando di aver fatto cosa gradita vi saluto cordialmente augurandomi di potervi vedere presto numerosi.

Per il comitato "Pro chiesa di Plave"

Sergio Spagnolo
Chi lo desidera può seguirci su Facebook chiedendo l'iscrizione al gruppo.
Documento inserito il: 02/03/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy