AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

Verso la ''più grande Italia'' [ di ]

Liguria e Regno di Sardegna uniti dopo il Congresso di Vienna

Lunedì 5 ottobre 2015, alle ore 10 a Palazzo Lascaris, Aula consiliare
Via Alfieri, 15 - Torino

Caduto Napoleone, le potenze europee si riunirono a Vienna (1814-1815) dando inizio all’epoca della Restaurazione.
Tornata Casa Savoia sul proprio trono, nel Congresso si decise il rafforzamento del Regno di Sardegna attraverso l’unione con Genova e il “Genovesato”.
Nel bicentenario, il Consiglio regionale del Piemonte e il Centro Studi Piemontesi organizzano il convegno di studi che ha tra i propri obiettivi quello di fare un punto storiografico sulle luci, ombre, prospettive e sviluppi dell’unione ligure-piemontese.


Programma

Ore 10 Inizio lavori
Andrea Pennini, Università di Torino
Egemonia ed Equilibrio, Il Regno di Sardegna nel concerto europeo di Vienna

Giovanni Cerino Badone, Università del Piemonte Orientale
Il Regno di Sardegna nella “Grande Strategia” del Congresso di Vienna, 1815-1831

Stefano Monti Bragadin, Università di Genova
Il Ducato di Genova negli Stati Sabaudi

Alberto Conterio, Direttore del Periodico “Italia Reale”
“L’opportuna e felice unione della Liguria al Regno di Sardegna”. Uno sguardo sulle riforme sabaude

Mario Riberi, Università di Torino
La giustizia in Liguria durante l’età napoleonica

Aldo A. Mola, Università Libera di Bruxelles
La Massoneria nello spazio liguro-piemontese tra fine Settecento e moti liberali del 1821. Da cenacolo della dirigenza a setta segreta

Marcello Marzani, Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito Italiano.
Istituzioni di polizia civili e militari nel Regno di Sardegna all’indomani della Restaurazione

Modera: Domenico Tomatis, direttore Comunicazione Istituzionale del Consiglio regionale del Piemonte

Ore 13 Pausa

Ore 14.30 Ripresa dei lavori
Elena Gianasso, Politecnico di Torino
Progetti e piani per Torino e per Genova negli anni della Restaurazione

Andrea Merlotti, Centro Studi della Reggia di Venaria
Una seconda capitale? I Savoia e la corte sabauda a Genova 1815-1831

Massimo Mallucci De Mulucci, Comitato Ligure-Sardo-Piemontese di studi storici sul Risorgimento
Influenza ed azione delle Famiglie Genovesi, nell’ambito del Regno di Sardegna

Luciano Garibaldi, Storico e saggista
Presenze Sabaude a Genova: pagine di cronaca

Pierangelo Gentile, Università di Torino
“I nostri voti furono compiti”: l’arrivo a Genova della regina Maria Teresa di Savoia

Fabrizio Marabello, giornalista, studioso di storia ligure
Sovrani ed ospiti. Antiche relazioni dei Savoia col Finale: da Worms ai de Raymondi

Arabella Cifani, Franco Monetti, Storici dell’Arte
Legami fra Piemonte e Liguria nella pittura di bamboccianti attivi a Torino nel Settecento

Aldo Antonicelli, Giancarlo Melano – Associazione Amici del Museo Storico Nazionale d’Artiglieria
Tra Genova e Torino: le misteriose vicende di un frammento di trireme romana

Gustavo Mola di Nomaglio, Centro Studi Piemontesi
Dalla Liguria ”sabauda” al Genovesato “sardo”. Remoti vincoli e legami “nuovi” con la dinastia

Modera: Albina Malerba, direttore Centro Studi Piemontesi
Documento inserito il: 21/09/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy