AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

John Singer Sargent e Alberto Falchetti, 1905-1909

Lunedì 23 marzo, alle ore 18, al Centro Studi Piemontesi, via Revel 15 a Torino, per il ciclo di incontri “Colloqui del Lunedì”, si terrà una conferenza di Michele Amedei, dell’Università degli Studi di Firenze, su "John Singer Sargent e Alberto Falchetti, 1905-1909" Dialoghi fra l’Impressionismo americano e il Divisionismo piemontese.

L'argomento della conferenza verte sui rapporti intercorsi fra il pittore piemontese Alberto Falchetti e l'americano John Singer Sargent – uno dei massimi esponenti dell'Impressionismo americano – fra il 1905 e il 1909. L’intervento è il frutto di ricerche, in parte pubblicate nell'ultimo numero di "Studi Piemontesi" (2, 2014), che gettano nuova luce sui rapporti, finora poco indagati, intessuti dal grande artista statunitense con un gruppo ristretto di pittori piemontesi, fra cui, oltre Falchetti, Carlo Stratta e Carlo Pollonera, fra il primo e il secondo decennio del Novecento. Con Falchetti, in particolare, con cui viaggiò in Terra Santa negli ultimi mesi del 1905, Sargent si confronta dipingendo ampie e ariose vedute paesistiche ispirate alle alte vette alpine. Tracce utili a contestualizzare il “dialogo” pittorico tra Sargent e Falchetti sono anche conservate nel Fondo Arrigo Frusta del Centro Studi Piemontesi.

Per maggiori informazioni:
Centro Studi Piemontesi
Via Ottavio Revel, 15
10121 Torino
Tel. 011.537486
E-mail: info@studipiemontesi.it
Documento inserito il: 19/03/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy