AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

La Grande Guerra, l'evento che ha cambiato il mondo

Storia, cultura e tecnologia degli anni intorno al primo conflitto mondiale in quattro conferenze
Venerdì 13 marzo, alle ore 17.00, presso la Casa della Conoscenza (Via Porrettana 360 – Casalecchio di Reno), prende il via con la partecipazione straordinaria di Marco Poli un ciclo di conferenze condotto da Leonardo Goni e Mauro Ungarelli, per approfondire gli anni cruciali del Novecento, dalla "Belle Époque" all'avvento dei totalitarismi.
Le conferenze proseguiranno venerdì 20 e 27 marzo e venerdì 10 aprile.


Nel mese di marzo si rinnova il ciclo di approfondimento storico-culturale che da diversi anni l'Associazione Amici della Primo Levi – Valle del Reno, insieme alla Biblioteca C. Pavese, propone alla cittadinanza. "La Grande Guerra, l'evento che ha cambiato il mondo" prende le mosse dal centenario dell'ingresso dell'Italia nella I Guerra Mondiale, che si ricorda nel 2015, per analizzare storia e cultura degli anni intorno al conflitto che apre il '900 come "secolo breve": la "Belle Époque" e la sua fine drammatica e quasi casuale, una guerra completamente diversa dalle precedenti, una pace precaria che porta in pochi anni a una nuova e ancor più sanguinosa guerra mondiale, tutti snodi storici segnati da profonde innovazioni tecnologiche e accompagnati da vivacissime, e spesso molto attuali, dinamiche della cultura e del costume.
I 4 incontri in programma si svolgeranno alle ore 17.00 in Piazza delle Culture, con ingresso libero.

La conferenza di apertura di venerdì 13 marzo vedrà la partecipazione straordinaria dello storico Marco Poli, per parlare di "La Grande Guerra a Bologna e il Sindaco Zanardi". La figura del "sindaco del pane", in carica dal 1914 al 1919 per la prima amministrazione socialista, si intreccia a più riprese alla guerra, che vede Bologna pagare un pesante tributo nonostante la lontananza dal fronte, e ai bienni rosso e nero (durante i quali Zanardi è deputato) che portano all'affermazione del fascismo.

Le conferenze successive di "La Grande Guerra, l'evento che ha cambiato il mondo" saranno affidate allo storico Leonardo Goni e al pedagogista Mauro Ungarelli.
Venerdì 20 marzo, con "L'ultimo viaggio del Titanic: l'Europa verso l'autodistruzione", il clima socio-culturale che portò allo scoppio della guerra in Europa sarà ricostruito con la sua metafora più nota, quella del transatlantico affondato nel viaggio inaugurale del 1912, ma soprattutto attraverso i germi del conflitto contenuti nei movimenti culturali e artistici delle avanguardie del primo Novecento, in particolare a Parigi e Vienna. La "Perdita dell'innocenza della scienza e della tecnologia durante la Prima Guerra Mondiale" sarà al centro della conferenza di venerdì 27 marzo: le previsioni di tutti gli attori in causa per un conflitto di poche settimane, che muovono i loro comportamenti dopo l'attentato di Sarajevo, saranno tragicamente smentite dall'impiego di nuove tecnologie belliche che rendono la guerra lunga, sanguinosa e inumana, ponendo forse per la prima volta il tema, che attraverserà tutto il XX secolo, della "non-neutralità" etica della scienza.
Nella quarta e ultima conferenza di venerdì 10 aprile, Goni e Ungarelli descriveranno "L'Europa dopo il trattato di Versailles, verso un nuovo conflitto", ovvero i frutti di una pace fortemente sbilanciata a favore delle potenze vincitrici, con l'affermarsi dei fascismi in Italia (con il mito ideologico della "vittoria mutilata") e poi in una Germania umiliata economicamente dal peso delle riparazioni di guerra e politicamente dall'occupazione della Ruhr nel 1923-25, affermazione che porterà al riarmo nazista e alla Seconda Guerra Mondiale.

Ingresso libero a tutti gli incontri
A cura dell'Associazione Amici della Primo Levi – Valle del Reno, in collaborazione con la Biblioteca C. Pavese
Per informazioni: Casa della Conoscenza
Tel. 051.598300
E-mail biblioteca@comune.casalecchio.bo.it Documento inserito il: 12/03/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy