AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

A Solferino e San Martino 'La storia? È un gioco da ragazzi!'

Due nuove proposte didattiche rivolte ai giovani: per accattivarli, invitandoli ad amare il passato giocando con la storia.

Ieri, 17 marzo, in occasione della Festa dell’Unità d’Italia, il Museo di Solferino e la Rocca sono di nuovo aperti regolarmente al pubblico ed è iniziato anche per la Torre ed il Museo di San Martino l’orario estivo (dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19). L’ingresso ai musei per i ragazzi delle elementari e delle medie è stato, come da tradizione, dal 150° anniversario, gratuito. Per tramandare la memoria storica ai ragazzi, inoltre, sono state pensate innovative proposte, originali e divertenti, capaci di dare alla storia nuovi significati ludici e gioiosi...

Ludostoria:
Il progetto è stato pensato per gli studenti delle Scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Una guida in divisa d’epoca accompagnerà i ragazzi nel sito museale di Solferino o San Martino e al termine della visita i ragazzi potranno partecipare ad un laboratorio di gioco, con dei soldatini che ripropongono le uniformi militari del periodo. Gli studenti potranno così utilizzare le informazioni sulla battaglia del 24 giugno precedentemente apprese e ricreare l’evento storico servendosi dei soldatini ed impersonandosi, con l’immaginazione e la fantasia, nelle figure più importanti dell’epoca. Il gioco prevede delle regole particolari (come Risiko), con dadi e misurini e rappresenta una sperimentazione d’avanguardia, per coinvolgere il più possibile i ragazzi e facilitare la memorizzazione delle dinamiche, delle strategie e delle tattiche del periodo. In questo modo i ragazzi approfondiranno la conoscenza degli aspetti tattico-militari dell’epoca, sviluppando nel contempo le capacità di osservazione e maturando le loro capacità di collaborazione in team con i compagni di squadra.

Le divise dei soldati:
I ragazzi delle scuole elementari, medie o superiori, saranno accompagnati da un figurante in uniforme, che spiegherà loro la storia dei musei di Solferino o San Martino e il contesto storico, politico e culturale del Risorgimento. Al termine della visita li attenderà un laboratorio di pittura: ciascun ragazzo potrà dipingere un figurino, che potrà conservare, al termine dell’esperienza. Gli studenti verranno così sollecitati ad imparare, dipingendo, quali erano le uniformi del periodo, gli abiti in uso all’epoca e quali sono stati i principali personaggi che hanno partecipato alla battaglia. In questa maniera i ragazzi impareranno a conoscere non solo i costumi e le divise del periodo, ma saranno incentivati a sviluppare l’abilità manuale e la sensibilità artistica.

La durata dei due percorsi è di 3 ore ciascuno; il capogruppo riceverà gratuitamente la Guida al museo ed il costo dell’esperienza è di 10 euro ad alunno (minimo 20, massimo 30 persone).

Per invogliare i più piccoli alla conoscenza del passato, inoltre, i Musei di Solferino e San Martino metteranno a disposizione gratuitamente delle guide ai gruppi scolastici delle scuole elementari che visiteranno i Musei.
Essendo la storia del Risorgimento stata tolta dal programma didattico delle elementari, quale modo migliore per impararla che osservarla nei luoghi dove si è svolta?

Per maggiori informazioni:
Tel. 030.9910370
E-mail: info@solferinoesanmartino.it
Documento inserito il: 18/03/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy