AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

'Lettere dal fronte' con il Corriere della Sera

Domenica 24 maggio in omaggio con il Corriere della Sera lo speciale

Milano, 22 maggio 2015 - A cento anni dall’intervento italiano nella Grande Guerra, il Corriere della Sera racconta con uno speciale quel periodo storico concentrandosi sulle lettere, diventate in quella tragica occasione romanzo popolare di una nazione e strumenti importantissimi di comunicazione tra i soldati e le famiglie lontane.

“Lettere dal fronte” dà spazio a una narrazione laterale, legata alla vita quotidiana delle persone così profondamente cambiata in quel periodo. La corrispondenza da e verso il fronte portava ai soldati la voce delle famiglie lontane e a queste la cronaca della trincea e della battaglia.

Nello speciale: alcuni passi di lettere scritte da soldati mai più tornati a casa; la storia del viaggio che faceva una missiva; un articolo sulla pratica epistolare fonte di acculturazione di massa; il sistema della censura, le metafore inventate per informare sull’andamento della guerra e le lettere di risentimento al re che non vennero mai recapitate; la storia degli artisti in trincea, da Fortunato Depero a Giuseppe Ungaretti; la nascita della canzone Leggenda del Piave, quasi un inno nazionale tra i soldati italiani in quel tempo; l’importantissimo ruolo delle migliaia di madrine della speranza, volontarie che scrivevano ai soldati al posto di familiari assenti o analfabeti; la storia delle fotografie che mostrano i volti dei soldati, usate come cartoline da spedire a casa; la fine di Rodolfo Fumagalli, aspirante scrittore apprezzato da Gabriele D’Annunzio, che voleva diventare pilota dell’Aeronautica nonostante un difetto alla vista; alcuni disegni dei bambini delle scuole elementari che hanno interpretato la “Ballata della Grande Guerra” scritta da Roberto Piumini per il Corriere della Sera; le lettere e le cartoline sul grande schermo, da Charlie Chaplin al soldato Ryan Tom Hanks.

Conclude lo speciale un racconto di Massimo Bubola e una lettera aperta di Giovanni Montanaro rivolta  a tutti i nostri militari in missione nel mondo.

Lo speciale è in edicola domenica 24 maggio, gratuitamente con il Corriere della Sera. È stato realizzato con la collaborazione di Poste Italiane.
Documento inserito il: 22/05/2015
  • TAG: lettere fronte, corriere sera, grande guerra, prima guerra mondiale, testimonianze

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy