AVVISO: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Confermando questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti visualizza l'informativa estesa privacy-policy.aspx
>> Approfondimenti > Eventi

L'Italia nella Grande Guerra: due nuovi appuntamenti

In occasione della mostra “L’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA. I luoghi, gli eventi, i protagonisti, la memoria” aperta presso la Biblioteca Universitaria di Genova – Hotel Colombia fino al 15 aprile 2015, la Biblioteca Universitaria propone due nuovi appuntamenti:

Il primo evento sarà mercoledì 25 marzo alle ore 17 con l’inaugurazione, e rinfresco, di una nuova sezione della mostra sulla Grande Guerra, dal titolo “AUSTRIA E ITALIA NELLA GRANDE GUERRA. Immagini della propaganda bellica.
La mostra espone manifesti, volantini e annunci della cosiddetta “Kriegssammlung”, la collezione bellica della Biblioteca Nazionale Austriaca.
L’esposizione è arricchita da documentazioni fotografiche, riproduzioni di cartoline pro-guerra italiane e austriache che documentano l’enorme macchinario propagandistico che mirava a sensibilizzare il popolo a favore della guerra.
Michaela Bürger-Koftis dell’Università di Genova, per l’occasione, illustrerà la mostra.
L’iniziativa, partita nell’autunno scorso dal Forum Austriaco di Cultura, l’Istituto Storico Austriaco e l’Ambasciata d’Austria presso la Santa Sede, viene proposta a Genova dal Forum Austriaco di Cultura di Milano e il Centro Culturale Italo-Austriaco in collaborazione con la Biblioteca Universitaria di Genova e si inserisce - costituendone una nuova sezione - nella mostra attualmente in corso alla Biblioteca Universitaria L’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA. I luoghi, gli eventi, i protagonisti, la memoria.
La mostra sulla propaganda bellica presenta le due correnti che hanno percorso al tempo l’Italia e l’Impero austro-ungarico, per commemorare il centenario della Prima Guerra Mondiale e per aprire anche una riflessione sulle sfide del nostro tempo.
Come si pose l’Italia di fronte alla guerra e quale fu la posizione dell’Impero austro-ungarico? Quali furono le forze e i movimenti interni per e contro la guerra? E soprattutto, quali furono le iniziative per la pace e perché non ebbero successo?
Sulla base del dramma della prima guerra mondiale, discutiamo l’importanza dell’impegno concreto per la pace oggi – perché “per la pace ci vuole coraggio, molto più che per la guerra” (Papa Francesco). Ricordando il centenario della morte, il convegno prende titolo dal libro dell’autrice austriaca Bertha von Suttner, Premio Nobel per la Pace, “Giù le armi”.


Il secondo appuntamento avrà luogo giovedì 26 marzo alle ore 17,30.Massimo BacigalupoHemingway e La Prima guerra mondiale”

Entrambi gli incontri sono ad ingresso libero.

La nuova sezione della mostra resterà aperta fino al 15 aprile con il seguente orario: da lunedì a venerdì ore 9,00-18,00 – sabato ore 9,00-13,00.
Documento inserito il: 24/03/2015

Articoli correlati a Eventi


Note legali: il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
La responsabilità di quanto pubblicato è esclusivamente dei singoli Autori.

Sito curato e gestito da Paolo Gerolla
Progettazione e sviluppo: Andrea Gerolla

www.tuttostoria.net ( 2005 - 2016 )
privacy-policy